BAND OF BROTHERS: Ridi Pagliaccia

Browse By

Purtroppo in squadra ne abbiamo tre di coppie di fratelli nel nostro colorito carrozzone, ed a questo punto della stagione è giusto rendere merito a chi ha contribuito alla realizzazione del nostro sogno! Iniziate a conoscerci con la coppia d’oro del ciclismo fiorentino, i latin lovers del giglio viola, i profondi conoscitori della lingua italiana… I PAGLIACCIA’S

1: innanzitutto presentatevi e dite  ai nostri lettori perché siete su un magazine di ciclismo?
Roberto: ciao a tutti sono Roberto Pagliaccia e la notte ha solo una faccia , sono su un magazine di ciclismo perché gli altri sport mi riescono ancora meno di questo .
Flavio:Ciao sono FLAVIO e sono su magazine di ciclismo perché teoricamente e anche praticamente saremmo dei ciclisti …specializzati nello scatto fisso ….
2: chi sono i fratelli Pagliaccia, ciclisticamente parlando? Da dove venite? (se rispondi Prato, Roberto, ti prendo a selciate!)
R: siamo due bardi giovani che grazie al nostro babbo hanno maturato sin da piccoli questa passione e ora è solo una semplice malattia incurabile .
F: beh è una tradizione di famiglia nostro padre correva e ci ha trasmesso la passione per la bici che come vedi ci è rimasta ben radicata addosso


3: nonostante il gap di età sembrate molto affiatati in gara ed in allenamento: ma davvero ci volete far credere che vi volete così tanto bene???
R: beh in gara come a far serata è molto semplice per noi andare d’accordo perché lo facciamo con il sorriso , ma ti giuro che durante la giornata lavorativa dobbiamo stare tipo a 50 km di distanza , sennò ci mangiamo vivi .
F: quindi o Roberto è anziano dentro o io soffro della sindrome di Peter Pan (probabile)no in realtà siamo molto ma molto diversi ma con gli anni abbiamo imparato a mixare e convivere con le nostre divergenze e si …siamo molto affiatati anche se quando discutiamo è meglio che nessuno sia nelle vicinanze


4: entrambe, ma come un pò tutti, siete gli artefici di questa stagione fantastica per i nostri colori (Cykeln Divisione Corse), diteci perché, secondo voi, quest’anno è stato così prolifico per la squadra, cosa avete dei segreti???
R: beh si questo anno è stato magico sotto tutti i punti di vista per la squadra , il segreto è molto semplice , eravamo già tutti molto affiatati prima di unirci insieme per correre . Sappiamo sacrificarci, senza problemi, l’un per l’altro, che venga o meno il risultato . L’importante è fare un po’ di casino!
F: se ti dico che l’unione fa la forza sembro banale ma credimi è così quello che ci invidiano le altre squadre è la nostra coesione siamo veramente prima un gruppo di amici e poi dei ciclisti …fatto rimane che comunque niente viene per niente e tutti ci siamo impegnati moltissimo durante la stagione


5: alla luce di quest’anno fantastico che ci ha visto diventare una famiglia, anche umanamente(pensa te se due figlioli non mi bastavano!), cosa pensate riservi il futuro al nostro delizioso, strampalato ed improbabile carrozzone?
R: stiamo lavorando bene già da questi mesi per cercare di consolidare ancora di più questa grossa famiglia grazie anche al supporto dei nostri sponsor . Questo ci fa piacere perché vuol dire che abbiamo fatto un ottimo lavoro anche fuori dalle gare .
F: adesso per noi si aprono mille opportunità ,in ballo ci sono molte cose ma vorrei che non snaturassero la natura del team …sicuramente saremo sempre più strutturati ma mi piacerebbe sempre vivere le gare con lo stile vacanza a riccione post diploma
6: chi dei due è più bello? Chi più buono? Chi più tenero? (vince chi fa due su tre!)
R: flavio , flavio , io ( solo in intimità)
F: più bello io più buono io più tenero lui …ho vinto ?


7: a figa come siete messi? È vero che i ciclisti riscuotono successo? O siete degli scacciafiga…
R: no comment.
F: ti direi bene …ma se a 35 anni sono single magari qualche difetto lo avrò ?


8: salutate e sopratutto sfanculate chi volete voi, anche in ordine sparso! 
R: vi amo tutti ❤
F: ragazzi seguiteci vi aspettiamo a Milano il 14 ottobre così vedrete veramente quanto siamo matti…ah non sfanculo nessuno anzi forse uno: QUELLO DEL GIORNALE

Grazie del tempo dedicatoci! See you soon!!! e venite a trovarci sabato a Milano per RED HOOK!!!

photo credits: MASSIMO “PIACCA” BACCI