FIORINO CRIT 3° EDIZIONE 27/5/2017 FIRENZE

Browse By

Giunta alla sua terza edizione, questa gara così intrisa di Toscanità, la Fiorino, anche quest’anno, si è svolta nella splendida cornice del Parco Delle Cascine nel centro di Firenze, a due passi dai monumenti ed i luoghi che hanno fatto di questa città, la più bella del mondo. (scusate ma quando giochiamo in casa perdo di vista l’obiettività!)
Da ricordare che con la “Fiorino” parte ufficialmente questa stagione di CRITERIUM ITALIA, un campionato tutto tricolore che gira le più belle città italiche con l’intento di trasmettere e diffondere il verbo delle gare Criterium a scatto fisso a quanti più adepti possibili.
Come da previsione, la giornata è stata baciata in fronte da un sole splendido(magari accompagnato da un caldo un po’ meno splendido…), e già dalla prima mattina il circuito si è riempito di appassionati e semplici curiosi.

La tensione era già palpabile dal primo pomeriggio, dato che man mano che raccoglievamo le iscrizioni, ci rendevamo conto, se ce ne fosse stato ancora bisogno, che il livello dei rider era veramente altissimo, non che nelle altre edizioni fosse mancata la partecipazione o lo spessore, ma quest’anno sapevamo da subito che sarebbe stata un’edizione stellare! Al via circa 80 rider, con una ottima presenza anche per la gara femminile, quindi fatti gli ultimi preparativi, pulita per benino la pista e cacciato i soliti avventori rompicoglioni, abbiamo dato fuoco alle polveri. Partenza a cannone con due turni di qualifica serratissimi che hanno già dato un buon termometro dello stato dei partecipanti; facendo vedere tempi e medie sul giro da moto mondiale! Comunque, a parte gli scherzi, alla fine delle qualifiche si sono delineati i due schieramenti per le finali A e B. Ottima prestazione per gli idoli di casa, la CYKELN DIVISIONE CORSE( imparzialità come prima regola del giornalismo… hahahah) che piazza in finale tutti i rider e fa la pole con Martino Poccianti(46,35 km/h di media, io neanche in caduta libera li faccio…) , senza contare le solite conferme, uno tra tutti, Alec Briggs, gia trionfatore qui l’anno scorso ed i soliti volti noti del circus.


Le donne, dal canto loro, non si fanno affatto pregare e danno vita ad una bagarre nelle prove, veramente degna di nota con una strepitosa Hannah Raymond che prenota la prima casella sulla linea di partenza.


Permettemi di dire solo: WOW! CAZZO WOW! Eravamo tutti super gasatissimi, e come poteva essere diversamente, gli ingredienti per una super finale erano tutti li: riders, adrenalina, gambe ed una cornice ed un pubblico eccezionali.
A questo punto è bastato accendere la miccia e BOOM! Due finali, quella B e soprattutto quella A veramente degne di una scena che sta crescendo ad un ritmo stellare, senza disdegnare la finale donne che, fino all’ultimo giro, ci ha tenuto incollati alla riga del traguardo.
I risultati:
FINALE DONNE:

1- Dotti Jasmine
2- Nafria Carla
3- Panzeri Paola

FINALE B UOMINI:

1- Assi Andrea
2- Manzi Matteo
3- Galloni Paolo

FINALE A UOMINI:

1- Briggs Alec
2- Poccianti Martino
3- Longo Giovanni


Tre finali una più emozionante dell’altra, e sicuramente, lasciatemi dire che, se il buongiorno si vede dal mattino, allora il circuito CRITERIUM ITALIA ci riserverà un sacco di sorprese ed emozioni oltre all’adrenalina alle stelle, come solo questo sport sa regalare.
Ovviamente non ci dimentichiamo dell’enorme e impagabile(infatti non abbiam visto un euro…) lavoro svolto dagli organizzatori tutti, partendo dai ragazzi sul tracciato ad aiutare, allo staff che effettivamente si è sbattuto per regalarvi questa giornata di ciclismo di altissimo livello in una delle più belle cornici di questa nostra splendida penisola.
E non potrei congedarmi come si deve se non alzassi il pollice in alto per l’uomo che ha realizzato i premi e restaurato il nostro feticcio( la C fulminata), il mitico Alessandro Benedetti di WOOD.BE(segnatevi il nome, che a breve lo sentirete sempre più spesso).


Comunque dobbiamo ringraziare veramente tutti: i team, gli atleti, il pubblico, etc… perchè in una nazione tanto bella quanto avara, specie con quegli sport che non prevedano 22 fotomodelli strapagati in mutandoni , correre dietro ad una palla, noi di CYKELN MAGAZINE vorremmo abbracciarvi tutti, ma proprio tutti, perchè ci avete regalato un emozione non descrivibile a parole; una sensazione di festa ed amicizia vera, che il nostro circo da sempre riserva ai parenti, ma che, in questa occasione, è stata donata a tutti senza pregiudizi di sorta, creando un evento unico e speciale, e se ve lo dico io, che sono un noto rompicoglioni criticone, fidatevi, se non siete venuti… peggio per voi. Non mancate alla prossima o ve ne pentirete per sempre!
GOD BLESS YOU ALL!

PHOTO: Massimo “PIACCA” Bacci (the one and only!)

e a prestissimo con una sezione fotografica interamente dedicata all’evento! stay tuned!